XXIX. Altri costi operativi

(k€)
Esercizio 2012 Esercizio 2011 Variazione
Utenze energetiche e idriche 104.137 103.933 204
Manutenzione 81.485 80.292 1.194
Pulizia e disinfestazione 52.622 52.904 (281)
Consulenze e prestazioni professionali 65.635 48.856 16.780
Commissioni su incassi con carte di credito 47.470 42.373 5.096
Deposito e trasporto 22.284 22.814 (531)
Pubblicità e ricerche di mercato 25.618 26.332 (715)
Spese di viaggio 34.589 30.278 4.311
Spese postali e telefoniche 18.194 16.687 1.507
Noleggi e locazioni di beni mobili 9.561 9.429 132
Assicurazioni 8.067 7.624 443
Vigilanza 9.231 8.547 684
Trasporto valori 6.205 5.786 420
Servizi bancari 6.723 5.826 897
Altri materiali 33.924 32.419 1.505
Altre prestazioni e servizi 38.379 33.766 4.614
Costi per materiali e servizi esterni 564.124 527.865 36.260
Svalutazione dei crediti 987 376 611
Per imposte (316) 1.125 (1.441)
Per rischi su vertenze 8.575 (996) 9.572
Per contratti onerosi (416) (3.650) 3.234
Per altri rischi 1.725 3.888 (2.163)
Accantonamenti per rischi 9.568 367 9.202
Imposte indirette e tasse 24.182 23.181 1.002
Altri costi operativi 20.510 23.090 (2.580)
Totale 619.372 574.879 44.493

La variazione a cambi costanti sarebbe stata pari a € +23.741k.

Gli “Altri materiali” si riferiscono agli acquisti di attrezzature di basso valore unitario e a materiali di consumo diversi quali uniformi, cancelleria, materiale pubblicitario.

La voce “Consulenze e prestazioni professionali” include, tra le altre, consulenze a carattere strategico realizzate in Italia e negli Stati Uniti e i costi di consulenze relativi ai rinnovi delle concessioni nei Duty-Free spagnoli.

La voce “Altre prestazioni e servizi” include costi per servizi diversi quali controlli sanitari, pubbliche relazioni, servizi generali, selezione e formazione del personale.

Nell’esercizio 2012 la riduzione della voce “Accantonamenti per rischi - Altri rischi” riflette la riduzione del fondo non ritenuto più necessario a seguito della risoluzione di una controversia commerciale con un concedente in Italia.

Si ricorda che nell’esercizio 2011 la voce “Accantonamenti per rischi - per contratti onerosi” includeva la riduzione di un fondo rischi per circa € 5m, connessa alla cessione di alcuni locali in Belgio. Allo stesso modo la voce “Accantonamenti per rischi - Altri rischi” rifletteva la riduzione di un fondo rischi per € 4m legata alla cessione dell’attività “Flight”.