XXII. Fondi per rischi e oneri

(k€) Saldo al 31.12.2011
Altri movimenti e differenze cambio
Accantonamenti
Utilizzi
Saldo al 31.12.2012
Fondo per imposte 3.064 406 (316) - 3.154
Fondo rischi diversi 8.441 (6.529) 7.636 (1.300) 8.248
Fondo rischi vertenze verso terzi - 5.323 7.492 (30) 12.785
Fondo per contratti onerosi 327 - (106) - 221
Totale fondi per rischi e oneri correnti 11.832 (800) 14.706 (1.330) 24.408
Fondo per imposte 4.085 (3.096) - (598) 390
Fondo rischi diversi 28.724 2.639 (5.559) (4.623) 21.181
Fondo rischi vertenze verso terzi 3.458 90 1.083 (1.157) 3.475
Fondo ripristino beni di terzi 9.421 171 3.354 (250) 12.696
Fondo per contratti onerosi 9.003 27 (310) (2.149) 6.571
Totale fondi per rischi e oneri non correnti 54.691 (169) (1.432) (8.776) 44.314

La variazione è connessa agli ordinari accantonamenti e utilizzi dell’esercizio nonché ai rilasci di fondi di seguito descritti.

Fondo per imposte

La parte corrente è relativa, principalmente, a contenziosi per imposte dirette e indirette statunitensi.

Fondo rischi diversi

È relativo principalmente al fondo di autoassicurazione statunitense, per E 26.329k, iscritto a fronte delle franchigie sui danni a terzi stabilite nei programmi assicurativi. Nel corso del 2012 è stato effettuato un accantonamento al suddetto fondo per E 7.696k mentre gli utilizzi per liquidazioni sono stati pari a E 5.605k.

Si segnala inoltre che nell’esercizio sono stati rilasciati accantonamenti effettuati negli esercizi precedenti e ritenuti non più necessari a seguito della risoluzione di una controversia di carattere commerciale con un concedente in Italia, per circa E 4,5m.

Fondo rischi vertenze verso terzi

Viene iscritto a fronte del rischio di soccombenza in contenziosi che interessano le società del Gruppo, tenendo conto delle valutazioni dei consulenti legali che assistono il Gruppo nelle controversie. Gli utilizzi sono stati effettuati a fronte delle effettive liquidazioni avvenute nel corso dell’esercizio, oltre che per la revisione degli importi, ove necessaria. La variazione registrata nel 2012 è principalmente relativa a un contenzioso con le autorità fiscali indiane riguardante dazi doganali.

Fondo ripristino beni di terzi

Rappresentano la passività di prevedibile sostenimento per assicurare lo stato di conservazione contrattualmente pattuito dei beni oggetto di contratti di locazione.

Fondo per contratti onerosi

Si riferisce a contratti pluriennali di locazione o di “concessione” di unità commerciali con redditività insufficiente a coprire i canoni contrattuali.